Come bloccare uno scialle

Spesso lavorando a maglia sia ai ferri che all’uncinetto si
realizzano capi che tendono ad “arrotolarsi” a mò di serpentone
oppure parti di un capo che devono essere assemblati tra di loro
con cuciture.
Pur avendo “una mano estremamente regolare” le due parti
da assemblare talvolta non coincidano perfettamente poiché
durante la lavorazione avviene, senza accorgersene un cambio di
tensione o del filo o della mano e allora, anche se la cosa è
facilmente rimediabile con la cucitura, a mio parere, è molto
meglio “correggere” il difetto prima di cominciare a cucire e
quindi ricorrere a bloccare le due parti, una sull’altra, in modo che
esse risultino perfettamente identiche.
Se poi si realizza uno scialle è assolutamente indispensabile
ricorrere al bloccaggio del pezzo sia nel caso in cui la lavorazione
sia estremamente semplice ma soprattutto nel caso in cui abbiamo
realizzato una lavorazione a traforo.
Infatti è solo con un buon bloccaggio che il disegno che abbiamo realizzato
si rivelerà in tutta la sua bellezza.

Il nostro scialle prima del bloccaggio

12784805_10206797890960811_193011257_n

e qui vediamo lo stesso scialle dopo il bloccaggio

12765784_10206797861880084_1242166609_o

Esistono, almeno a mia conoscenza, 3 tipi di bloccaggio:
1) a vapore
2) a spruzzo
3) bagnato

Cosa mi serve per fare un bloccaggio?
Per realizzare un buon e rapido bloccaggio ho bisogno di avere:
1) un piano di appoggio abbastanza ampio su cui poggiare il
capo da bloccare
2) qualcosa da mettere sul piano di appoggio per poter
“appuntare” il pezzo
3) spille
4) cavetti di acciaio armonico
5) raccordi per i cavetti di acciaio
6) un foglio millimetrato affinchè via via che procedo al
bloccaggio le parti siano perfettamente simmetriche.

Dove trovo queste cose?
Il piano di appoggio può essere un letto (matrimoniale), un tavolo,
due cavalletti e un piano di legno, il pavimento

Cosa mettere sul piano di appoggio?
Ho provato molte varianti le più valide, a mio parere, sono:
i tappetini da yoga, le piastrelle ad incastro con cui giocano i bambini
(facilmente reperibili nei negozi dei cinesi) e i sotto tappeti (non quelli traforati) venduti a
metraggio in negozi di materiali plastici ben forniti.
L’ideale naturalmente sono i tappetini per tagliare la carta
(cut pad) millimetrati ma….. costano un botto ed il formato
massimo che si trova in Italia è A3 quindi…. se ne devono
comprare diversi per poter effettuare un bloccaggio grande.
Le spille. Le più valide, senza alcun dubbio, sono quelle a T che si
trovano facilmente e non costano neanche molto nei negozi che
vendono lane Euro 5,80 per 60 spille (ad esempio
http://www.unfilodi.com )

Cavetti di acciaio armonico.
I negozi di un certo livello (vedi ad esempio http://www.unfilodi.com/eshop/bloccaggio.html )
vendono i set di cavi per il bloccaggio, ma volendo puoi comprare
dei fili (ripeto fili) di acciaio armonico presso i negozi di
modellismo che ci sono in tutte le città che hanno vari spessori e
sono lunghi circa mt. 1 a costo piuttosto basso (Euro 1,60- 1,80 a
filo). Non comprare i rotolini di acciaio armonico che vendono le
ferramenta: non ti serviranno a nulla: quei rotolini servono per fare
le molle a te servono dei cavi dritti ma estremamente flessibili che
sono appunto i fili di acciaio armonico. Quando avrai comprato i
fili fatti fare le punte e poi puliscili con dell’alcool prima di usarli
perchè sono leggermente unti. Quando avrai finito di usarli ungili
con un velo di olio (ad esempio quello delle macchine da cucire
(non l’olio da cucina) per evitare che si arrugginiscano.

Raccordi per cavetti.
Se hai comprato un set di bloccaggio li troverai all’interno
della confezione se hai comprato i fili di acciaio armonico
nello stesso negozio compra un tubicino di ottone di diametro
interno leggermente superiore ai fili che hai comprato e fatteli
tagliare in pezzetti da cm. 2-3: serviranno da raccordo.

Un foglio millimetrato.
Io non sono riuscita in alcun modo a farlo su stoffa ed allora in
un negozio di tessuti ho acquistato una tovaglia a quadri e righe
piuttosto larga (mt. 1,80 x mt. 2) ed uso quella come riferimento
affinchè le parti che sto andando a bloccare siano simmetriche.

Ed ora possiamo procedere qualunque tipo di bloccaggio tu abbia
deciso di fare:
se hai deciso di bloccare con il vapore procederai a mettere i fili di
acciaio armonico, appuntare ben teso quello che vuoi bloccare e
con il vapore del ferro passerai più volte sul pezzo bloccato,
aspetterai che il vapore si asciughi poi toglierai le spille, l’acciaio
armonico ed è fatto;
se invece userai lo spruzzo, metterai dell’acqua in uno spruzzino,
procederai a mettere fili di acciaio armonico, appuntare ben teso
quello che vuoi bloccare poi spruzzerai il pezzo con lo spruzzino,
aspetterai che asciughi, poi toglierai spille e acciaio armonico ed è
fatto;
se invece decidi di farlo con il pezzo bagnato allora lo immergerai
in una bacinella con acqua e una piccolissima dose di detersivo
specifico, sciacquerai bene bene, con le mani senza strizzare farai
cadere l’acqua, prenderai un asciugamano nel quale lo avvolgerai e
toglierai l’acqua in eccesso. Dopo di che procederai a mettere i fili
di acciaio armonico e ad appuntarlo ben teso, aspetterai che
asciughi ed è fatto.
Consigli e suggerimenti
Se hai lavorato uno scialle che ha delle punte, prima di bagnarlo
metti delle spille da balia esattamente nella maglia che crea la
punta. Infilerai i fili di acciaio armonico appunterai le spille non
sulla lana o seta o cotone ma direttamente sul cavetto negli
intervalli delle punte in modo da bloccare il cavetto.

12769541_10206797951562326_896981474_n (1)

Se hai lavorato uno scialle con un filato molto sottile, metterai i fili
di acciaio armonico e lo fermerai su tutti i lati cercando di fare in
modo che lo scialle resti sollevato dal piano di appoggio.

Se devi bloccare una stola molto lunga ed hai usato un filato
sottile metti un filo di acciaio armonico sul lato corto anche ogni
cm.50-60 in modo che il traforo non si alteri nella forma.

Se devi bloccare un lavoro circolare, fissa prima il centro,
metti delle spille da balia lungo tutto il contorno a intervalli
regolari, infila i cavetti di acciaio nelle spille e usando il metodo
del compasso per esempio un filo fisso sul centro che ruota a 360°
e che ti dà la distanza precisa delle spille da balia dal centro quindi
fissa i cavetti con le spille a T.

copyright Adriana Monoscalco. Solo per uso personale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...